Nuove dimissioni: mal di consiglio. Accade a  Robassomero si dimette il terzo consigliere comunale in quattro mesi di mandato. Un piccolo record per il Ciriacese.

Nuove dimissioni

Le dimissioni sono state presentate da Irene Masi in municipio. Il rappresentante di minoranza ha protocollato il documento giovedì 3 ottobre. Commenta l’interessata: “ Ho rassegnato le dimissioni per motivi familiari. Nell’estate mi sono resa conto di non aver tempo, purtroppo, da dedicare all’Amministrazione comunale. Non ci sono altri motivi”. Masi era risultata eletta con 30 preferenze nelle elezioni del 26 maggio scorso. La donna è molto conosciuta nelle scuole robassomeresi dove ricopre il ruolo di rappresentante di classe.

Surroga martedì 15 ottobre

Masi sarà sostituita da Giancarlo Rota. L’uomo ha totalizzato 16 preferenze alle consultazioni comunali. Il sindaco Rosalia Mangani ha convocato la prossima seduta alle 19 di martedì 15 ottobre.

“Catena” di tre episodi

In pochi mesi è la seconda componente della lista “Uniti per Robassomero” che decide di lasciare. Infatti un episodio simile è capitato durante la seduta d’insediamento. L’allora consigliere Mauro Cabodi ha annunciato l’intenzione d’uscire quasi prima d’entrare in… consiglio. In quell’occasione si era lasciato spazio al ritorno di Filippo Sabella. Risultato il primo degli esclusi, con 19 schede a favore. Infine c’è il “caso” Raffaele Caruso. La sua “militanza” da assessore è durata appena quindici giorni.