Nuovo parroco a Leini, prenderà il posto di don Gabriel a partire dal prossimo 2 settembre.

Nuovo parroco a Leini

Giro di sacrestie nelle parrocchie della zona. In questo tourbillon, voluto dal Vescovo Cesare Nosiglia che di solito a luglio rivede i ruoli dei sacerdoti della Diocesi, Leinì sarà fortemente coinvolta. Dal 2 settembre, infatti, il viceparroco don Gabriel Scripcaru lascerà la parrocchia Santi Pietro e Paolo Apostoli e sarà trasferito presso la parrocchia Santi Giovanni Battista e Martino di Ciriè e alla parrocchia S. Francesco d’Assisi in San Francesco al Campo. Collaborerà con il parroco don Alessio Toniolo che, a San Francesco, prenderà il posto di don Domenico Caglio. A Leini arriverà don Marco Fogliotti che oltre ad affiancare don Pierantonio Garbiglia alla parrocchia Santi Pietro e Paolo Apostoli, avrà il medesimo ruolo anche a Mappano, nella parrocchia Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù.

L’arrivo di don Gabriel a Leini

Don Gabriel arrivò a Leini nel giugno 2016, quando era ancora seminarista e sostituì don Stefano Carena, di recente ordinato sacerdote, in occasione dei campi estivi a Pialpetta. Don Gabriel divenne prete il 10 luglio 2017 e celebrò la sua prima funzione religiosa a Leini, domenica 18 giugno, in occasione del Corpus Domini.

Leggi anche:  Nasce la Associazione Commercianti Leinicese

Don Marco Fogliotti

Don Marco, il nuovo viceparroco leinicese, entrerà in città il 2 settembre. Trentaseienne, laureato in Economia Aziendale, è entrato nel Seminario Maggiore di Torino dove ha completato gli studi in Teologia per poi essere consacrato al sacramento del sacerdozio. E’ originario di Nichelino e proprio di recente è stato nominato prete. In questi anni di formazione teologica ha prestato servizio presso la parrocchia di Savigliano.

L’annuncio alla comunità

Alla comunità leinicese l’annuncio degli avvicendamenti è stato dato da don Pierantonio che, al termine delle funzioni, ha detto: «So che dispiace molto a tutti che don Gabriel vada via ma credo anche che, ogni tanto, cambiare faccia anche bene. Purtroppo – ha aggiunto – la carenza di vocazioni ci sta portando ad accorpare più parrocchie con un impegno maggiore per tutti». Ed è il caso anche di don Carlo Fassino che dopo la lunga parentesi leinicese ha assunto la guida della comunità gassinese. Ora, proprio per la mancanza di sacerdoti, gli è stata affidata anche la parrocchia San Pietro in Vincoli di Rivalba.