Olimpiadi Torino 2026, il gruppo Lista civica per il territorio, di cui fa parte il cuorgnatese Mauro Fava, ha presentato una mozione alla Sindaca Metropolitana sulla candidatura ai giochi olimpici.

Olimpiadi Torino 2026 la mozione

Mercoledì 14 si terrà il  Consiglio della Città Metropolitana. In assemblea, infatti, sarà discusso un atto di particolare interesse. E’ stato presentato da Lista Civica per il Territorio. Del gruppo fa parte anche il consigliere metropolitano e assessore comunale di Cuorgnè, Mauro Fava. Si tratta di una mozione che impegna la Sindaca a sostenere la candidatura per le Olimpiadi Torino 2026. Mentre si chiede ad Appendino, inoltre, di valorizzare tutti i siti già interessati dalle Olimpiadi del 2006. Con le loro infrastrutture e tutte le Valli del territorio.

Dossier olimpico

In merito alle Olimpiadi Torino 2026, i consiglieri, Mauro Fava, Paolo Ruzzola e Antonio Castello, vanno all’attacco. E chiedono quindi alla Sindaca della città Metropolitana di sostenere un dossier specifico di candidatura. Con la mozione impegnano Appendino, infatti, alla condivisione con i territori interessati. E alla riqualificazione gli impianti esistenti. Mentre chiedono, quale condizione essenziale, “che la candidatura porti interventi volti a migliorare la sostenibilità ambientale ed economica degli impianti olimpici esistenti. E che quindi sia orientata, sopratutto, a costituire una vera eredità. Per le future generazioni”.

Leggi anche:  Strada chiusa per il Triathlon dedicato al cigno Baldassarre

Ambiente a cinque cerchi

I consiglieri chiedono, infatti, ad Appendino di sostenere insieme una riqualificazione delle strutture turistiche ricettive esistenti. In linea con gli standard internazionali. Sull’ipotesi di candidatura alle Olimpiadi Torino 2026 si è espressa a favore anche l’Unione Montana “Comuni Olimpici Via Lattea”. Unitamente al “sistema” dei Giochi Olimpici 2006. Della città di Pinerolo. Delle Valli Susa, Chisone-Germanasca. E del Pellice.