Ozegna e la Coldiretti hanno onorato al meglio Sant’Isidoro. Una domenica di festa in paese.

Ozegna e la Coldiretti hanno onorato al meglio Sant’Isidoro

Il mondo agricolo, ancora una volta, si è riunito per onorare uno dei momenti più sentiti ed importanti, ovvero la festa dedicata a Sant’Isidoro, il protettore dei contadini. Ed anche in questo caso a non voler mancare a tale appuntamento è stata la comunità di Ozegna, che domenica 3 marzo ha allestito l’immancabile «Festa dei Buer».

Un plauso ai priori dell’edizione 2019

L’evento è stato realizzato grazie alla stretta collaborazione tra la Federazione Provinciale Coltivatori Diretti, dalle sue sezioni locali, senza dimenticare la collaborazione con il Comune e con i priori. Ruolo, quest’ultimo, che è stato ricoperto nell’edizione 2019 da Gino Aimonetto, da Rosita Burlo e da Luca Vittone.

Presente anche la banda musicale

Come di consueto, grazie al sapiente lavoro delle associazioni guidate da Davide Aimonetto e Domenica Cresto in Bertello, la giornata si è aperta con il ritrovo con le autorità presso il palazzo comunale, dal quale ci si è poi trasferiti in chiesa, per l’immancabile Santa Messa, il tutto accompagnati dalle note della banda musicale «Succa Renzo».

Leggi anche:  Temporali in arrivo: stop al caldo anomalo

Alla fine tutti a pranzo al palazzetto

Alla fine della funzione, è stata quindi la volta della benedizione dei mezzi agricoli, come sempre schierati in piazza. Al termine, i presenti si sono trasferiti al palazzetto dello sport, dove dopo un rinfresco offerto dai priori è stata la volta del pranzo, servito dal servizio catering «Laboroi» di Locana.