Polemiche circo a Leini sbarcano sui social. La nota dell’Amministrazione comunale.

Polemiche circo a Leini sbarcano sui social

Arriva il circo con animali e si sollevano le polemiche. Soprattutto da parte di chi, sui social, difendere gli animali e chede di boicottare questo genere di spettacoli. Le tensostrutture, sistemate nel piazzale-parcheggio di via Caselle hanno con loro gabbie che contengono animali di varie specie tra cui alcuni felini. L’arrivo dello spettacolo itinerante ha però sollevato una levata di scudi da parte di alcuni leinicesi che sui gruppi Facebook hanno diffuso l’idea di boicottare le esibizioni.

E’ arrivata la nota da parte del Municipio

Non si è quindi fatta attendere una nota del sindaco Gabriella Leone e dell’assessore Raffaella Arzenton. “L’Amministrazione comunale condivide la contrarietà alle iniziative che sfruttano gli animali. Non a caso tempo addietro aveva approvato una delibera di Consiglio incentrata sul benessere degli animali. Esiste, però, una legge nazionale, cui gli enti inferiori (come appunto i Comuni) si devono attenere, e che tutela i circhi (compresi quelli con animali) e le loro attività. I Comuni che vanno contro questa norma incorrono nei ricorsi da parte dei circhi, e nelle opportune sedi risultano soccombenti.

Leggi anche:  Start-up di Ivrea inventa il pedale con la "freccia"

Il Comune ha fatto svolgere opportuni controlli

Il Comune di Leinì, attraverso i suoi uffici, ha fatto quanto era in suo potere, vale a dire ha richiesto tutte le certificazioni europee. Inoltre, ha fatto svolgere tutti i controlli del caso dall’ufficio veterinario dell’Asl To 4. Le metrature necessarie al benessere animale sono state rispettate. L’Amministrazione auspica che quanto prima possa essere emanata una legge nazionale che disciplini la materia, e che permetta ai Comuni di poter procedere, anche negando l’autorizzazione ai circhi con animali, senza rischiare di dover subire dei ricorsi che li vedrebbero sconfitti”.