Ponte Preti, martedì l’incontro con l’assessore regionale a Strambinello.

Ponte Preti

Martedì 24 settembre alle 11 incontro con l’assessore regionale per discutere sul Ponte Preti. Lo annuncia l’ex senatore Eugenio Bozzello di Castellamonte. Una delegazione del Club Turati del Canavese incontrerà   in consiglio regionale l’assessore alle infrastrutture Marco Gabusi. Gli sarà consegnato il dossier fatto in questi  400 giorni della petizione sos ponte preti.

La raccolta firme

“Inoltre si consegnerà ufficialmente il faldone con le 26.000 firme che attendono dal 15 Agosto 2018 delle risposte da Città Metropolitana e dalla Regione Piemonte – spiega Bozzello – così come si attende da quasi 365 giorni  la famosa riunione che il fantasmino Iaria aveva promesso l’8 Settembre a Castellamonte”.

Attenzione sempre alta

L’attenzione da parte nostra è rimasta invariata, i cittadini attendono risposte oltre che per la costruzione del nuovo ponte. Vogliono vedere alcune migliorie viarie. Mai attuate. Sperando di essere in tempo ad evitare una sciagura che è sempre alle porte in quel famigerato tratto di strada, specialmente ora che si avvicina il Colonnello Autunno e si intravede il generale inverno.

Leggi anche:  Il semaforo di Oglianico sarà prossimamente smantellato

La promessa

“Nella riunione, del 18 marzo, presieduta dal Consigliere Iaria, non è stato fatto alcun cenno in merito ad eventuali misure da intraprendere nell’attesa della costruzione del nuovo ponte – proseguono dal Club ùturati -; in passato il Club Turati del Canavese, nella persona del segretario Salvatore Giuliano, aveva avanzato la proposta di non far transitare i mezzi pesanti sul ponte Preti, al fine di alleggerire il transito sul ponte e renderlo fluido e sicuro. Il Consigliere Iaria a questa richiesta non ha dato nessuna risposta nè tantomeno ha avanzato una sua proposta alternativa. A questo punto i cittadini non possono fare altro che rimanere in attesa, sperando che a questa ennesima riunione seguano fatti concreti”.