Sul territorio Canavesano c’è una forte tradizione di lavoro in rete per quanto riguarda il sostegno all’inserimento lavorativo delle fasce della popolazione che risentono maggiormente del periodo di crisi generale. In materia è va segnalato il progetto “In.là”.

Progetto In.Là.

La Fondazione CRT ha premiato questo lavoro finanziando, attraverso il Bando Iniziativa Lavoro 2018, il Progetto “In.Là – 2018” presentato dall’Agenzia Formativa CONEDIA SCS in collaborazione con i Consorzi Intercomunali dei Servizi Sociali INRETE e CISS 38, il Consorzio di Cooperative COPERNICO, CONFCOOPERATIVE Piemonte Nord, l’Agenzia Formativa IL NODO CSCS e Confindustria Canavese. La proposta progettuale nasce a seguito delle esperienze dei partner sui progetti precedenti (come Young Up e IN.LA) e degli impegni assunti da alcuni degli enti firmatari del “Protocollo di Intesa” per la costituzione del Tavolo di Coordinamento del Canavese per l’inclusione sociale e lavorativa dei giovani, con particolare riferimento a quelli ad alto rischio di esclusione (un protocollo definito a seguito della sperimentazione del Progetto Europeo “Yes Me”).

In cerca di lavoro

Il progetto In.Là. è rivolto a due fasce di popolazione: giovani sotto i 29 anni in cerca di primo impiego con profili di qualificazione medi o medio-bassi e persone in condizioni di disagio lavorativo prolungato. Sulla base dei bisogni emersi, il progetto ha individuato come finalità quelle di favorire l’accesso al lavoro della popolazione target attraverso attività di formazione e orientamento e (per alcuni) di inserimento in tirocinio; attivare un percorso di supporto per favorire la presa di consapevolezza delle competenze individuali e professionali e ampliare l’approccio di rete sul territorio per favorire lo scambio di saperi e buone pratiche . Le attività saranno tutte impostate in modo da rinforzare le competenze personali e trasversali, favorendo così l’autonomia e la riattivazione personale nella ricerca del lavoro e contrastare la devianza sociale promuovendo la formazione di un’identità positiva di sé. L’inserimento in tirocinio avverrà in realtà imprenditoriali locali. Gli abbinamenti beneficiari/aziende terranno conto sia delle competenze e dei progetti professionali dei beneficiari che delle necessità e richieste delle aziende e saranno seguiti da un tutor in tutte le fasi (individuazione, inserimento e follow up).

Leggi anche:  Simvastatina: due lotti ritirati dalle farmacie

Informazioni e selezioni

Il progetto è stato avviato con la selezione di n. 10 partecipanti. Questi, dopo un primo incontro di presentazione generale delle attività che si terrà il prossimo 2 Maggio, accederanno a 42h di formazione ospitate nei locali dell’Università – Scienze infermieristiche di Ivrea e curate dal Il Nodo. Contemporaneamente seguiranno degli incontri di gruppo di orientamento al lavoro presso i Servizi al Lavoro dell’Agenzia Conedia. Per cinque di loro ci sarà infine la possibilità di attivare a partire dal mese di giugno un tirocinio part-time di tre mesi a totale carico del progetto. Per informazioni contattare la Segreteria di Conedia al n. 0125 196 0426