A Mappano e Caselle si è svolto “Puliamo il Mondo”. Venerdì 28 e sabato 29 settembre giovani e adulti si sono ritrovati sotto l’egida di “Legambiente”. E hanno pulito le aree verdi.

Puliamo il Mondo, coinvolte otto classi

Venerdì 28 settembre otto classi dell’istituto comprensivo “Giovanni Falcone” hanno ripulito le aree verdi mappanesi. L’attività è stata organizzata nell’ambito di “Puliamo il Mondo”. L’iniziativa è stato proposta da “Legambiente” in collaborazione con il comune di Mappano. Spiega la dirigente scolastica Lucrezia Russo: “I volontari di “Legambiente” si sono recati a scuola per tenere una breve lezione teorica. Quindi i ragazzi sono usciti dalle classi per ripulire dell’immondizia i luoghi cittadini”. A ogni giovane è stato distribuito un kit con ramazza, paletta, sacchetto e tuta protettiva. Hanno partecipato quattro classi della primaria e altrettante della secondaria di primo grado.

Volontariato in primo piano

Gli alunni sono stati supportati da due gruppi di volontari. Si tratta del gruppo “Arcobaleno” e del rinomato “Comitato per i Servizi”. La giornata si è conclusa sotto la tensostruttura di piazza papa Giovanni Paolo II. Qui l’associazione commercianti “Viviamo Mappano” ha offerto la merenda a tutti. Dichiara con soddisfazione il presidente del consiglio Sergio Cretier, promotore della giornata: “Ringrazio l’istituto comprensivo, gli insegnanti, i ragazzi e le associazioni intervenute. Queste persone sono state animate da un unico obiettivo: rendere migliore il nostro territorio”.

Leggi anche:  Seggiolini anti-abbadono, il Codacons: "E' caos più totale"

L’appello di Cretier

Il prossimo incontro è per sabato 6 ottobre. qualora ci fosse qualcuno disponibile, si potrebbe organizzare una seconda raccolta”. Sono aperte le adesioni. Per informazioni rivolgersi al municipio di piazza don Amerano. Sabato 29 settembre la medesima iniziativa si è tenuta a Caselle. Nella zona di via delle Cartiere. Partendo dall’ecocentro.