Riqualificazione urbanistica: il primo tratto di via Bonis sarà dotato di un porticato mentre lungo via Roma a Leini nasceranno nuovi negozi e il marciapiede a sud sarà più ampio dell’attuale. Dopo l’abbattimento dell’edificio fatiscente di piazza Vittorio Ferrero, un altro pezzo del centro storico è avviato al recupero.

Riqualificazione urbanistica

Venerdì scorso, 26 ottobre, il consiglio comunale ha approvato alcune modifiche alle norme urbanistiche cittadine per permettere l’intervento di riqualificazione proposto dai privati sulle aree, ormai in via decadimento poste tra via Roma e via Bonis, a due passi dal castello.

La spiegazione dell’assessore Camagna

«Come amministrazione – ha spiegato all’assemblea l’assessore all’Urbanistica Valter Camagna – abbiamo accompagnato i proponenti dell’intervento affinché l’azione di recupero potesse trovare compimento e avviarsi alle fasi esecutive. Un percorso parecchio lungo che ha quale obiettivo la rivitalizzazione del centro storico abitativo». Per raggiungere la sostenibilità economico-finanziaria dell’intervento di demolizione e di ricostruzione, le ditte proprietarie degli immobili hanno chiesto al comune la possibilità di trasferire una piccola quota di capacità edificatoria, dall’area servizi di via Mattei, per l’ottenimento dell’abitabilità dei sottotetti e l’innalzamento di un metro del fronte dell’edificio. «Questa soluzione – afferma l’assessore – dev’essere di sprone anche per altri interventi cittadini. La nostra attività è la chiara dimostrazione che è nostra intenzione mettere il massimo della volontà e della disponibilità perché si analizzino le varie istanze affinché vi siano delle operazioni di recupero e riqualificazione del centro storico che sistemano situazioni di grave degrado urbano».

Leggi anche:  WorldSkills Italy, formazione piemontese in evidenza

I prossimi interventi

A breve il piano di recupero degli edifici privati del centro storico proseguirà con l’avvio dei lavori all’edificio, anch’esso ammalorato, posto lungo via Matteotti. Più lunghi, invece, sembrano i tempi per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione della cosiddetta ex-segheria Pogliano. Area posta tra via Matteotti e via Gobetti.