Robassomero: 305 mila euro di rifiuti.

Robassomero: 305 mila euro di rifiuti

I rifiuti costeranno 305 mila euro ai residenti di Robassomero. Quest’anno la bolletta si pagherà in tre rate. Nel 2019 è cambiato il sistema di raccolta dell’immondizia. I cittadini cominceranno a liquidare la tariffa al 16 giugno. Si proseguirà al 16 dicembre. Nei primi mesi del 2020 verrà effettuato il conguaglio. La normativa prevede il raggiungimento del 65% di differenziata su base provinciale. Perciò occorre ridurre la frazione non recuperabile.

Cos’é la Tarip ?

L’Amministrazione comunale ha attivato la “tariffa puntuale” (Tarip). Il sistema di conteggio si basa sul numero di contenitori svuotati in un anno. Viene solo considerata l’indifferenziata. L’attività è partita al primo gennaio 2019. Commenta il sindaco Antonio Massa: “I dati dei vuotamenti rilevati si riferiscono solo ad alcuni mesi dell’anno corrente, ma sono stati ritenuti utili per la ripartizione. Negli anni successivi ci si adeguerà ai dati di rilevamento aggiornati”. La maggior parte degli scarti è prodotta dalle utenze domestiche. Siamo nell’ordine del 72% contro il 28% di negozi e imprese.

Leggi anche:  Prascorsano è un comune cardio protetto grazie ad ARA

Utenze e costi

L’iniziativa ha coinvolto 1546 famiglie e 200 aziende. Parecchie sono le curiosità legate al servizio. Lo spazzamento delle strade costa 5 mila euro. Comprende anche la pulizia delle discariche “a cielo aperto”. La raccolta e il trasporto dell’indifferenziato vale 28 mila euro. Il trattamento e lo smaltimento della frazione non recuperabile costa 52 mila euro. Infine la spesa per la raccolta differenziata ammonta a 100 mila euro.