Scuole aperte in tempo a Favria dopo i lavori. Il tutto per la piena soddisfazione dell’Amministrazione comunale di Favria, in primis l’assessore competente Silvio Carruozzo.

Scuole aperte in tempo

I tempi erano stretti, i lavori da realizzare tanti e, soprattutto, importanti per il bene di coloro che frequentano i plessi scolastici favriesi. Alla fine il «miracolo» è stato compiuto e lunedì 7 gennaio le scuole sono state riaperte senza alcun problema. Il tutto per la piena soddisfazione dell’Amministrazione comunale di Favria, in primis l’assessore competente Silvio Carruozzo, che ha seguito con costanza l’andamento degli interventi. «Possiamo davvero essere contenti non solo dei tempi rispettati, ma soprattutto di quello che è stato realizzato – è suo il commento – Opere che da tempo andavano compiute e che finalmente sono state condotte in porto, grazie al lavoro delle ditte interessate, che hanno operato giorno e notte perché il tutto fosse realizzato nello spazio di soli 10 giorni».

Ultimi dettagli

Carruozzo ci tiene a precisare due cose: «All’appello mancano ancora due operazioni, affinché il tutto sia completato al 100%. Una è il cosiddetto «switch» che porterà all’utilizzo della nuova caldaia a gas per il riscaldamento della materna. Siamo in attesa che l’Italgas venga a piazzare il contatore, quindi con una giornata di lavoro tutto sarà a posto. Il nuovo impianto intanto è stato testato e funziona. Quello vecchio è attualmente a regime, monitorato e alimentato affinché garantisca il calore nelle aule sino al passaggio con quello nuovo. Il secondo intervento, invece, è l’asfaltatura di una parte del cortile, che sarà effettuata appena ci sarà l’assestamento definitivo della zona interessata dallo scavo». Nei giorni scorsi è stata pure verificata la tenuta dei lavori effettuati alla parte della roggia che passa sotto gli edifici scolastici: «Pure in questo caso abbiamo avuto riscontri positivi ed in prima persona ho potuto verificare la bontà delle opere che sono state compiute».

Leggi anche:  Emergenza clima: Per Cane, Fava e Leone: Piemonte e Canavese possono contribuire

Ringraziamenti

Davvero veloci e puntuali sono state le ditte coinvolte, dalla Truffa Impianti alla Cei, dalla Cogei alla Bugni Roberto, per non dimenticare la Lamas, le quali hanno operato a ritmi davvero forsennati: «Un ringraziamento va fatto a tutte le persone che hanno lavorato ed hanno capito a pieno le esigenze che avevamo, moltiplicando gli sforzi e facendo in modo che la scuola tornasse a riaprire senza di disagi, dovuti ai vari interventi che abbiamo pianificato»