È di pochi giorni fa la notizia di due operai morti per un incidente sul posto di lavoro. La tragedia è successa nel Milanese, dove i due uomini, di origini campane, sono stati schiacciati da una parete in costruzione. Due vittime che si aggiungono a un lungo elenco di morti sul lavoro. Stando ai dati dell’Osservatorio sicurezza sul lavoro di Vega Engineering, solo nel mese di gennaio i decessi sono stati 31. E secondo l’Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro, dall’inizio del 2019 ci sarebbero già state 162 morti bianche.

Dati sconvolgenti che dimostrano quanto sia delicato il tema della sicurezza sul lavoro, recentemente oggetto di modifiche alla normativa. Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha stabilito nuovi criteri di sicurezza per i cantieri stradali.

Le novità, in vigore dal 15 marzo 2019, riguardano posa, mantenimento e rimozione della segnaletica utilizzata per delimitare i cantieri stradali in presenza di traffico. Sono previste anche regole specifiche per la formazione degli operai e degli addetti alla pianificazione, al controllo e all’apposizione della segnaletica.

Le norme interessano le imprese e i gestori delle infrastrutture, che devono applicare i nuovi criteri di sicurezza e garantire addestramento specifico agli addetti incaricati dell’apposizione della segnaletica. La gestione operativa degli interventi deve essere supervisionata e guidata da un preposto, adeguatamente formato.

Leggi anche:  Montalenghe: il carnevale chiude con successo

Oltre alla formazione, le regole in vigore da marzo interessano gli indumenti ad alta visibilità, per i quali sono stati introdotti nuovi requisiti. L’utilizzo di abbigliamento da lavoro a norma di legge rimane infatti un punto fondamentale per la sicurezza.

Il datore di lavoro è obbligato per legge a dotare i propri dipendenti di abiti adatti a garantire la sicurezza del lavoratore durante lo svolgimento delle mansioni assegnate. Articoli che rientrano nell’ambito dei dispositivi di protezione individuale. Di questa categoria fanno parte anche le scarpe antinfortunistiche, elemento indispensabile in certi contesti lavorativi.

I dispositivi di protezione individuale e, più in generale, gli articoli antinfortunistici si possono facilmente reperire sia presso negozi fisici che su portali online specializzati. L’offerta digitale è competitiva e spazia in vari contesti tecnici, include elettroutensili come la saldatrice inverter, il compressore portatile, la sega verticale e la smerigliatrice.