Villanova: dieci i coscritti invitati, ma solo tre si presentano all’appuntamento.

Villanova: dieci i coscritti invitati,
ma solo tre si presentano all’appuntamento

Domenica 30 giugno la comunità villanovese ha festeggiato il patrono San Massimo. Com’è ormai consuetudine al termine della processione del Santo Patrono, celebrata dal parroco don Antonio Marino, l’Amministrazione comunale, con il sindaco Roberto Ferrero e il vice Laura Chiara, ha consegnato la Costituzione ai nati nel 2001. La Filarmonica Villanovese ha fatto da cornice all’evento con l’esecuzione di alcuni brani, tra cui «La marcia dij coscrit piemontèis».

L’importanza di presenziare alla cerimonia

Il sindaco Roberto Ferrero e il parroco Don Antonio Marino hanno sensibilizzato le neo diciottenni sul significato della cerimonia, ricordando che oltre al raggiungimento della maggiore età giuridica ed all’acquisizione dei propri diritti, segue l’obbligo del rispetto dei doveri. I coscritti sono in tutto dieci ma alla cerimonia si sono presentate solo tre ragazze. La cerimonia si è svolta nella sala consigliare del Municipio. Una tradizione che va avanti da qualche anno. Un vero peccato che su dieci neo diciottenni solo tre si siano presentati per ricevere dal sindaco copia della Costituzione. Occasione per il primo cittadino di ricordare l’importanza di questo momento di incontro con gli amministratori.