I bravissimi volontari della Protezione civile di Rivara hanno ripulito dall’immondizia la zona dei vigneti delle colline e la zona lungo canalone della «Tesia».

Plauso ai volontari della Protezione civile di Rivara

Prima hanno insegnato ai giovani dell’oratorio cittadino l’importanza del rispetto dell’ambiente, con un occhio di riguardo alla natura ed alla zona che li circondano. Poi, armati di pazienza, di forza e determinazione hanno fatto un lavoro di pulizia in una zona del proprio comune trasformatasi, per colpa dell’ignoranza di certe persone, in una discarica a cielo aperto. Ancora una volta grande e fondamentale il lavoro dei volontari della Protezione civile di Rivara, che si sono prodigati in occasione di due uscite importanti.

Due giornate per l’ambiente

Durante la «Giornata dell’Ambiente», sono stati coinvolti i giovani del paese ed i loro genitori. E’ stata l’occasione per dare maggiore decoro alla «Vigna Veja», una bellissima zona di vigneti nelle colline Rivara a volte utilizzata impropriamente per lasciare spazzatura di ogni tipo. La settimana successiva, ad inizio aprile, l’attenzione e gli sforzi si sono concentrati lungo un canalone della «Tesia». E qui, lo spettacolo indecoroso che hanno trovato è stato a dir poco incredibile. Centinaia i pneumatici abbandonati, senza contare rifiuti solidi di altro genere, abbandonati nel verde delle colline circostanti.

Leggi anche:  Ezio Greggio rifiuta cittadinanza di Biella “per rispetto di Liliana Segre”

Ringraziamento ai volontari

Oltre 35 i quintali di materiale che è stato trovato e rimosso. «Un grazie a tutti coloro ci hanno dato una mano – commenta il presidente del gruppo Vincenzo Martino – anche se va sottolineato nella risposta al di sotto delle aspettative da parte degli adulti».