Abbigliamento di lusso in valigia, ma era contraffatto: le Fiamme Gialle hanno denunciato una donna.

Abbigliamento di lusso

Era tutto abbigliamento di lusso contraffatto quello trovato dai Finanzieri che hanno così denunciato una donna. E’ successo durante i controlli effettuati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Torino al Terminal degli autobus di Corso Vittorio Emanuele II e nelle zone adiacenti. Una trentacinquenne di origine senegalesi diretta a Venezia è stata fermata dalle Squadre Cinofile delle Fiamme Gialle mentre scendeva da un autobus proveniente da Barcellona.

Ecco cosa aveva in valigia

All’interno del bagaglio della donna i Finanzieri hanno rinvenuto oltre 600 capi di abbigliamento delle più note griffe del lusso, tra le quali “Gucci” e “Luis Vuitton”. La donna è stata denunciata per contraffazione e ricettazione.

Ma c’è stato anche un arresto

Dopo, un ventenne proveniente da Bruxelles a bordo di un pullman di una compagnia low cost ha attirato le attenzioni di Jane, il pastore belga Malinois della Guardia di Finanza, appositamente addestrato alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Omicidio dei Murazzi: interrogato per ore ma è un mitomane

La droga

Il ragazzo, originario della Nigeria, si è dimostrato fin da subito particolarmente refrattario a sottoporsi agli esami diagnostici. I sospetti dei Finanzieri, infatti, hanno trovato conferma poco dopo quando il giovane ha evacuato una decina di ovuli di eroina purissima. Arrestato per traffico di sostanze stupefacenti è stato condotto preso il carcere Lorusso Cutugno di Torino a disposizione dell’Autorità .