Addio Ugo, accudiva i malati con bontà e sorrisi. SAN MAURIZIO CANAVESE.

Addio Ugo, accudiva i malati con bontà e sorrisi

Ultimo saluto a Ugo, l’operatore sanitario con la passione per la bicicletta. Ugo Eterno è mancato mercoledì 28 febbraio, per un male incurabile, all’età di 59 anni, nell’abitazione di via Matteotti. Accudito dalla moglie Piera e dai quattro figli Cristina, Martina, Fabio e Agnese. Racconta la moglie Piera: ” Mio marito ha lasciato un’impronta positiva in coloro che l’hanno conosciuto. D’altronde non si è mai risparmiato se bisognava dare una mano al prossimo”. Ugo inizia a lavorare in fabbrica. Quindi, all’inizio degli anni ’80, circa trentacinque anni fa, apre un negozio di frutta e verdura. Nel 1991 decide di lasciare l’attività per venire assunto a “villa Turina” come inserviente.

Il suo operato anche al Fatebenefratelli

Nel frattempo segue il corso d’operatore tecnico- assistenziale. Conseguita la qualifica, va a lavorare al presidio “Fatebenefratelli”. Qui partecipa a un corso per operatori socio-sanitari. Partecipa e vince a un concorso pubblico indetto dall’Asl. Cominciando a operare nelle residenze per anziani della zona. Interviene la moglie Piera: “Mio marito è stato a fianco agli ospiti della “Casa dei Pini” di San Maurizio. Dell’ “Eremo” di Lanzo e della “Rsu” di via Biaune. Una decina d’anni fa è entrato a far parte del reparto di cardiologia dell’ospedale di Ciriè, dove è rimasto fino al 2015, quando ha scoperto di avere problemi di salute. Ha lottato tanto con il sostegno di molti. I suoi ex colleghi gli sono stati vicini”.

Leggi anche:  Bimbo di 3 anni investito dal pick up del papà

Insieme alla famiglia, collaborazione alle attività parrocchiali di San Maurizio

La famiglia di Ugo ha dato un grande contributo alle attività della parrocchia “San Maurizio Martire”. Sostiene la moglie Piera: “Io e Ugo siamo diventati animatori dell’oratorio nel 1976. Invitati dal caro e compianto parroco don Mario Barra. Dopo aver trascorso tanto tempo con i giovani, abbiamo dato un sopporto per le iniziative rivolte agli adulti. Per anni, abbiamo tenuto i corsi per le coppie di fidanzati. Entrando anche nel gruppo famiglia”. Ugo si teneva in forma, praticando regolarmente sport. Conclude la moglie Piera: “ Non passava giorno che non andasse in giro con la bici da corsa. Ha affrontato percorsi impegnativi sulle Dolomiti e sulle salite del “Tour De France””. I funerali si sono tenuti venerdì 2 marzo, nella chiesa di San Maurizio. La messa di trigesima si terrà domenica 1 aprile, alle 10.30, nella parrocchiale.