Aggredito e picchiato: è giallo. A Ciriè vittima un ventiduenne.

Aggredito e picchiato: è giallo

Indagano i carabinieri della Tenenza di Ciriè sulla misteriosa aggressione di un  ragazzo di 22 anni, di nazionalità albanese, aggredito e picchiato  nella serata di martedì 2 luglio in corso Martiri della Libertà, in pieno centro di Ciriè.

Calci e pugni

Secondo una prima ricostruzione il giovane sarebbe stato avvicinato  lungo il viale  che porta alla stazione   ferroviaria cittadina da alcuni  ragazzi che lo avrebbero prima circondato e poi picchiato con calci e pugni. Per poi dileguarsi nella notte. Il giovane, ferito, si è diretto, da solo, a piedi, al Pronto Soccorso di via Battitore. Dove è stato  visitato dai sanitari e poi dimesso con una prognosi di 5 giorni.

Tanti gli interrogativi

Il giovane alle forze dell’ordine non ha saputo, o voluto, spiegare il “perchè” dell’aggressione.  Forse a scopo di vendetta o per una somma di denaro non restituita. La  zona, purtroppo, è da anni, area di spaccio.

Arresto  a Rocca

A proposito  di spaccio nel Ciriacese i carabinieri  del Nucleo Operativo di Venaria hanno arrestato nei giorni scorsi  G.B., 55 anni, di nazionalità italiana. Trovato in possesso, nella sua abitazione di Rocca Canavese, di circa 90 grammi di  cocaina. Una parte della droga era stata  divisa in 27 dosi. In casa anche bilancini di precisione  e 390 euro in contanti. L’uomo si trova adesso agli arresti domiciliari.

Leggi anche:  Dimenticano Rolex e bracciale Tiffany al gate a Caselle, una passeggera se ne impossessa