I carabinieri hanno arrestato stupratore 30enne italiano. Gli inquirenti non escludono che possano esserci altre vittime.

Arrestato stupratore

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, A. L., italiano di 30 anni, residente a Moncalieri, celibe, ieri mattina 11 ottobre 2018, perché ritenuto responsabile di violenza sessuale aggravata. L’uomo, alle 7 del 22 luglio 2017, a Torino, in via Mancini, ha aggredito e violentato in strada una ragazza ventenne, originaria dell’Ecuador (la ragazza tornava piedi dopo aver trascorso la notte in un locale di Torino).

Le indagini

I carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Torino, sono giunti all’identificazione del responsabile, grazie a un accurato lavoro di analisi e verifiche dei militari. Proseguono gli accertamenti finalizzati a meglio tracciare e chiarire la posizione dell’arrestato a proposito di altre violenze commesse in Torino e provincia e a verificare se siano accaduti altri episodi non denunciati in quanto taciuti dalle stesse vittime per vergogna.

Il modus operandi

L’uomo attendeva in prossimità dei locali della movida torinese (area compresa tra Corso Massimo, Valentino, corso Moncalieri, zona Gran Madre, corso Cairoli, corso San Maurizio) e sceglieva come vittime giovani donne che da sole uscivano dal locale. Le seguiva e le aggrediva da dietro.

Leggi anche:  Sgominata rete di spaccio: si credevano intoccabili. 12 arresti | VIDEO

L’appello delle forze dell’ordine: “Denunciate!”

I carabinieri invitano eventuali altre vittime a non tacere e a presentarsi al nucleo investigativo carabinieri di Torino – via Valfrè 5 bis – per denunciare e per visionare la foto dell’arrestato: “non abbiate paura di denunciare”.