Auto rubate finivano in carrozzerie compiacenti o rivendute, sgominata una organizzazione.

Auto rubate

Auto rubate … Proprio in queste ora i carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo tre arresti e undici perquisizioni tra Venaria e il capoluogo piemontese. In particolare, gli inquirenti di Torino stanno eseguendo una misura cautelare personale nei confronti di 3 italiani (uno in carcere e due ai domiciliari) ritenuti responsabili in concorso di furto aggravato e ricettazione di autovetture e di porto abusivo di armi e munizioni.

Associazione a delinquere

Gli arrestati fanno parte di un gruppo criminale che vede coinvolti altri 11 indagati per il reato di associazione per delinquere finalizzata ai furti, ricettazione e riciclaggio di autovetture, in particolare dei marchi Fiat e Abarth, che agiva in Torino e provincia.
I furti erano commissionati da carrozzieri, i quali cannibalizzavano le autovetture per i ricambi e per rivenderli a clienti ignari della provenienza.

Non solo auto

Alcuni degli arrestati dovranno, inoltre, rispondere anche di detenzione illegale di armi da fuoco, perché trovati in possesso di armi da sparo rubate e di centinaia di munizioni. Sequestrati anche oltre 700 grammi tra cocaina, marijuana e hashish.
Nel corso di una perquisizione in una carrozzeria a Torino, i carabinieri hanno sequestrato 15 mila euro in contanti e numerose centraline.

Lunghe indagini

In 5 mesi di indagini i Carabinieri della Compagnia di Venaria Reale hanno accertato più di 14 episodi delittuosi e recuperata refurtiva per oltre 200.000 euro fra auto e pezzi di ricambio. Ma quella dei furti d’auto è una vera piaga. Infatti, nel 2019, sono aumentati i reati di questo genere in Italia: dopo cinque anni di calo, il dato è tornato a salire.  Lo dice il Ministero dell’Interno secondo cui nel 2018 sono stati 105.239 gli autoveicoli spariti da sotto casa, il che implica un’impennata del 5,2% rispetto ai 99.987 registrati dell’anno precedente. Un’inversione di tendenza che fa riflettere a cui bisogna aggiungere il fatto che la percentuale di auto rubate ritrovate si ferma al 40%; era il 44% nel 2016 mentre se ne ritrovano più della metà (il 53%) nel 2007. Lo scorso anno, infatti, di oltre 64.000 vetture si sono perse le tracce.

Leggi anche:  San Maurizio, individuati i vandali del parco giochi: le famiglie risarciranno il Comune e i privati

L’auto più rubata?

Strano a dirsi, ma secondo le statistiche la Fiat Panda risulta essere la macchina più gettonata dai ladri. Oltre che ad essere la prima nella top ten delle auto più vendute nel 2018, ha lo stesso appeal anche nella graduatoria dei furti. Medaglia d’argento  un’altra Fiat: la 500. Poi ci sono i suv di maggiore successo del momento, quelli più venduti dalle Case automobilistiche in Italia, che oggi sono anche i più desiderati dai criminali e occupano infatti le posizioni dalla terza alla sesta. In ordine ci sono il Range Rover Evoque, la Jeep Renegade, la Toyota Rav4, la Ford Kuga. Chiudono la parade: Lancia Ypsilon, Nissan Qashqai, Toyota C-HR e Ford Fiesta.