Ha confessato  la fidanzata di Carlo Cicchelli, avvocato torinese ucciso in Brasile, è morto un mese fa.

Avvocato torinese ucciso in Brasile

La famiglia non aveva sue notizie dal 25 settembre scorso, Carlo Cicchelli, 48 anni avvocato di Torino, è stato ucciso dalla fidanzata in Brasile, dove si era trasferito da qualche tempo.

Il ritrovamento del cadavere

Secondo il sito di informazione brasiliano G1 che ha riportato la notizia, la polizia ha trovato il cadavere dell’avvocato nella casa che condivideva con la fidanzata che ha continuato a vivere lì, ripetendo che Cicchelli  era partito per un viaggio di lavoro.

Confessione e arresto

La fidanzata, Cléa Fernanda Maximo ha ammesso di aver inviato messaggi alla famiglia dell’uomo con richieste di denaro e ha confessato anche di aver ucciso Cicchelli. La donna è stata arrestata.