Bomba carta fatta esplodere in un cassonetto in via delle Querce.

Bomba carta alla Falchera

Come ogni anno anche quest’anno la notte nella notte di San Silvestro ci sono stati danni a cose e persone per l’esplosione dei petardi. A Torino il fatto più grave è avvenuto alla Falchera, in via delle Querce, dove una bomba artigianale piazzata in un cassonetto della spazzatura è esplosa causando danni a quattro auto parcheggiate nelle vicinanze e la rottura delle finestre di trenta abitazioni di un condominio al civico 27. Le schegge hanno inoltre ferito quattro persone che si trovavano nei paraggi, fortunatamente in modo non grave.

I feriti

Si tratta di un ragazzo marocchino di 17 anni, una donna sempre di origine marocchina di 45 anni e di due italiani di 61 e 83 anni, tutti giudicati guaribili fra i 12 e i 7 giorni. Intervenuti vigili del fuoco e ambulanze, oltre ai carabinieri che indagano per ricostruire l’esatta dinamica e per trovare i colpevoli del gesto incivile.

Leggi anche:  Incidente mortale a Chiaverano, la vittima è un giovane di 29 anni

12 bombe carta inesplose

I militari hanno perquisito l’area circostante.  Gli artificieri del reparto operativo del comando provinciale dei carabinieri di Torino e i vigili del fuoco hanno trovato anche altre 12 bombe artigianali della stessa potenza, oltre a due cartucce: una calibro 12 e un’altra calibro 9×21, per un totale di oltre mezzo chilo di polvere da sparo.