Brutta disavventura per un parapendista, vittima di un incidente accaduto questo pomeriggio nella zona del Comune di Brosso. Lo sportivo è stato salvato dal provvidenziale intervento del Soccorso Alpino e Vigili del fuoco.

Parapendista salvato dal Soccorso Alpino

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese della Delegazione Canavesana sono intervenuti quest’oggi, insieme ai vigli del fuoco, a soccorrere un parapendista rimasto appeso a un albero a circa 6 metri di altezza ai piedi del Monte Cavallaria, nel comune di Brosso in Valchiusella. La chiamata è arrivata direttamente al delegato da parte del club di volo che opera in zona, che ha immediatamente dato l’allarme segnalando ai soccorritori quando accaduto.

L’intervento dei soccorritori

L’incidente è avvenuto nel cuore della Valchiusella. Il parapendista salvato è un cittadino francese nato nel 1946. L’uomo, illeso, è stato recuperato grazie alla collaborazione tra le squadre a terra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e ai Vigili del Fuoco intervenuti con l’elicottero.

Ancora un incidente

Non è il primo incidente di questo tipo. Si sono vissuti attimi di apprensione e paura anche il 1 maggio scorso, in Valchiusella, dove era stata una giovane sportiva a precipitare col parapendio e finire in ospedale. In quel caso si trattava di una parapendista polacca, “caduta” nei pressi di Traversella. Recuperata dal soccorso Alpino, era stata portata al Cto di Torino per le cure del caso.