Carolina Picchio: il video, condiviso anche dalla giornalista Selvaggia Lucarelli, sta avendo ampia diffusione in questi giorni. Lo raccontano i colleghi di Novara Oggi.

Carolina Picchio: campagna “Mai più un banco vuoto”

#maipiùunbancovuoto è la nuova campagna contro il cyberbullismo lanciata da FARE X BENE Onlus. Una campagna che parte da un dato drammatico: una vittima su 10 di cyberbullismo tenta il suicidio. Per questo l’associazione ha realizzato un cortometraggio dichiaratamente ispirato alla storia di Carolina Picchio, la ragazza di Oleggio, in provincia di Novara, giovane vittima di cyberbullismo. Era il gennaio del 2013 quando a soli 14 anni decise di uccidersi, lanciandosi dal terzo piano di un palazzo. Un gesto di disperazione arrivato proprio in seguito a una serie di pesanti e ripetuti atti di cyber bullismo. La ragazza aveva scritto un messaggio, in parte ripreso nel video di Fare X Bene: “Le parole fanno più male delle botte, cavolo se fanno male”.

L’obiettivo

FARE X BENE ONLUS s’impegna da anni sul campo attraverso percorsi di sensibilizzazione e prevenzione alle differenze di genere e lotta a ogni forma di discriminazione, bullismo e cyberbullismo nelle scuole di ogni ordine e grado di tutta Italia. Il corto, girato da Federico Brugia, lancia due campagne di Fare X Bene. La raccolta fondi tramite donazione del 5 x 1000 e l’iniziativa “Mai più un banco vuoto”. Con l’hashtag social #maipiùunbancovuoto, un monito affinché non ci siano più né vittime né carnefici.

Il commento della Lucarelli

Parole molto positive quelle espresse dalla giornalista Selvaggia Lucarelli, una delle voci più popolari del web, in merito al video. “Ho sempre pensato che mancasse una campagna sincera, di impatto, emotivamente coinvolgente sul cyberbullismo. Finalmente è arrivata questa, di Fare X Bene Onlus diretta dal sempre bravo Federico Brugia ispirata alla storia di Carolina Picchio. Mi ha fatto molto piangere, credo accadrà anche a voi”.

Leggi anche:  Omicidio in collina, un mistero ancora da risolvere

Clicca qui per vedere il video