Caselle, piscina gettata nel canale: poteva allagare la pista dell’aeroporto.

Caselle, piscina gettata nel canale: poteva allagare la pista dell’aeroporto

Nella mattinata di ieri, domenica 6 gennaio, gli operatori delk Consorzio Riva Sinistra Stura, hanno rilevato la presenza di materiale ingombrante presso una griglia ferma detriti. Posta sul canale di San Maurizio in località Cascina Nuova in prossimità di strada vecchia del Malanghero.

Si trattava di una piscina gonfiabile

Il materiale fermo si è rivelato essere una vecchia piscina gonfiabile in gomma che, incastrandosi fra i denti della griglia, ha formato un tappo che ha ostruito la sezione di deflusso. Con conseguente tracimazione d’acqua, allagamento dei prati vicini e, soprattutto, della pista aeroportuale situata di fianco. Il pronto intervento degli operatori consortili e degli operatori dell’aeroporto, ha permesso, dopo circa tre ore di lavoro e con l’utilizzo anche di mezzi meccanici, la rimozione dell’ingombro.

Ennesimo gesto sconsiderato

L’ennesimo gesto sconsiderato di qualcuno, che considera la natura come la sua discarica personale, poteva costare caro all’intera comunità. Solo la rapidità di intervento e di risoluzione del problema ha consentito di scongiurare pericoli ben più gravi, come l’allagamento delle aree di rullaggio degli aerei, che avrebbero potuto avere anche conseguenze sul traffico dell’aeroporto internazionale “Pertini”. Il Consorzio, trattandosi di evento doloso con elevato potenziale di pericolosità, ha sporto denuncia all’autorità giudiziaria competente.