Castellamonte ha dato l’addio ad Alessandro Chiantaretto, Sabato 16 le esequie.

Castellamonte ha dato l’addio ad Alessandro Chiantaretto

La città di Castellamonte ha detto addio, ieri, sabato 16 marzo, al conosciuto e stimato Alessandro Chiantaretto. Una folla di persone si è data appuntamento in un commosso silenzio sul sagrato della chiesa dei Santi Pietro e Paolo per attendere l’arrivo del feretro del 68enne capogruppo degli Alpini del paese della Ceramica. Le esequie sono state officiate da don Angelo Bianchi. Ad accompagnare Chiantaretto nel suo ultimo viaggio terreno tantissimi gruppi delle Penne nere del territorio e non solo, oltre al sindaco, Pasquale Mazza, e molti amministratori comunali.

Il ricordo dell’amministrazione comunale

“Abbiamo appreso con profondo dolore la notizia della scomparsa del signor Alessandro Chiantaretto. Da sempre Sandro è stato impegnato come volontario in moltissime iniziative presenti nella nostra Città, possiamo ricordare: la sua partecipazione al Carnevale del 1990 nel ruolo di Primo Console, insieme alla moglie Maria Grazia Notari (Bela Pignatera). Nell’edizione dello storico carnevale del 2016 è stato Re Pignatum, ha svolto attività all’interno dell’Associazione Turistica Pro Loco di Castellamonte, per circa 30 anni”.

Leggi anche:  Fratelli e sorelle, i racconti simbolici nella mitologia

Il suo ricordo resterà nella memoria di tutti

Il ricordo firmato dal sindaco Mazza e dal vice Medaglia prosegue anocra: “Attualmente, ricopriva l’incarico di Capogruppo della Sezione Alpini di Castellamonte e Presidente della Società di Mutuo Soccorso della Frazione Filia. Teodoro Medaglia ricorda Sandro, come un valido collaboratore all’interno della Pro Loco di Castellamonte oltre che nella veste di un grandissimo amico, con il quale ha condiviso tanti momenti di vita quotidiana. Il Sindaco Pasquale Mario Mazza, definisce Sandro come “un amico, da sempre” sottolineando inoltre l’affetto e l’amicizia con la sua famiglia. Lo ricordiamo instancabile nel suo impegno, svolto con grande passione, in numerose associazioni presenti nella nostra Città. Il suo ricordo resterà nella memoria di tutti”.