Chiude l’unica banca del paese, pioggia di lamentele da parte dei cittadini ad Agliè. Presa di posizione del sindaco, Marco Succio, che ha scritto ad Unicredit invitandola a rivedere la decisione.

Chiude l’unica banca del paese

Dopo il caso della chiusura dello sportello automatico della sola filiale bancaria di Valperga, un altro paese del Canavese rischia di perdere un importante servizio per la cittadinanza. A fine maggio infatti chiuderà l’unica banca presente ad Agliè. La notizia è stata riportata sui social network dallo stesso primo cittadino alladiese, Marco Succio. “A beneficio dei tanti cittadini che mi hanno chiesto informazioni negli ultimi giorni, comunico dunque quanto segue. Nella giornata di lunedì 09/04 abbiamo appreso che, per decisione dei vertici Unicredit, ad Agliè a fine maggio chiuderà l’unica filiale bancaria presente”.

Fulmine a ciel sereno

L’avviso che chiude l’unica banca della città ha colto di sorpesa gli alladiesi. “Questa prospettiva è ovviamente totalmente indipendente dalle volontà dell’Amministrazione Comunale. Ci ha preso alla sprovvista” ha detto il sindaco. “Sebbene sia noto che le operazioni bancarie si stiano evolvendo verso sistemi immateriali, è altrettanto vero che, soprattutto nei piccoli paesi, siano presenti numerose persone che per questioni prettamente anagrafiche, ma non solo, hanno nel sistema tradizionale l’unico accesso al sistema bancario”.

Leggi anche:  Scooter contro auto lungo la provinciale

Presa di posizione del sindaco

“Capisco il mercato spietato e la necessità sempre più impellente di far “tornare dei numeri”. Tuttavia penso che una gestione etica di una qualsiasi forma di attività economica non possa prescindere dal tenere in considerazione le esigenze della propria clientela locale. – ha concluso Succio – Senza contare le esigenze di migliaia di persone che ogni anno frequentano il nostro paese come turisti, usufruendo del servizio di sportello bancomat.  Pertanto, comunico ufficialmente di aver immediatamente preso posizione scrivendo a Unicredit, chiedendo di rivedere una decisione che, in qualità di Sindaco del Comune di #Agliè, per i motivi sopra sinteticamente esposti ritengo non condivisibile”.