Creano terrore nei bar di Castellamonte, i fatti sono avvenuti ieri pomeriggio nella centralissima via Costantino Nigra.

Creano terrore nei bar

Si sono vissuti attimi di tensione e apprensione ieri pomeriggio a Castellamonte. Poco dopo le 15, due giovani rumeni, arrivati in piazza Vittorio Veneto a bordo di una vettura con targa straniera, hanno creato scompiglio in alcuni frequentatissimi bar di via Costantino Nigra, a due passi da palazzo Botton.

I fatti all’Umberto 2.0

I due uomini, in evidente stato di alterazione dovuto forse all’abuso di sostanze alcoliche, sono inizialmente entrati al bar ristorante Umberto 2.0. Dopo aver chiesto da bere, senza apparente motivo hanno dato in escandescenza. Hanno quindi iniziato a rivolgere insulti, offese e minacce sia alle commesse che ai clienti presenti all’interno del locale. Uno dei due avrebbe anche mostrato un grosso coltello nascosto sotto il giubbotto.

I fatti al bar Cabosse

L’episodio si è ripetuto poco dopo al Bar pasticceria Cabosse, che si trova al civico 48 di via Nigra proprio di fronte all’Umberto 2.0. Anche in questo caso i due rumeni hanno incominciato ad inveire contro i proprietari e gli avventori seduti ai tavolini minacciando di danneggiare il bar. Con grande coraggio, la titolare e la collega sono riuscite ad evitare che la situazione degenerasse. Mantenendo la calma, hanno preso tempo, mentre partiva la chiamata al 112.

Leggi anche:  Balangero, addio al preside, fondatore del Gruppo Scout Mathi

L’intervento dei carabinieri

I militari dell’Arma del nucleo radiomobile di Ivrea e i carabinieri di Castellamonte sono arrivati a stretto giro di posta in via Nigra. Le forze dell’ordine hanno quindi fermato e portato in caserma i due esagitati, per le procedure di identificazione.