Documenti falsi per polizze auto: 9 condanne. Nel Ciriacese e Canavese.

Documenti falsi: 9 condanne

Un’associazione a delinquere che legava la provincia a Nord di Torino e la Campania. Sono arrivate le condanne per tutti gli imputati coinvolti nell’inchiesta Best Price. Ben 11 le persone riconosciute colpevoli della maxi-truffa perpetrata nei confronti dei colossi assicurativi GroupAma e Allianz. Gli imputati campani proponevano delle polizze assicurative molto vantaggiose.

Condanne e patteggiamenti

“Sconti” ottenuti però utilizzando documenti d’identità falsi e intestando i contratti a persone residenti nel Torinese e nel Canavese totalmente ignare della vicenda. Nella fase preliminare del processo, Matteo Cena di Caluso e Marco Salamon di Viù avevano patteggiato rispettivamente 2 anni e un anno e 4 mesi. Nel pomeriggio di giovedì 18 luglio, invece, il collegio del Tribunale di Ivrea presieduto da Elena Stoppini ha emesso la sentenza di condanna per gli altri 9 imputati. I coniugi volpianesi Antonio Mascolo e Giovanna Schiavone, entrambi 53enni, difesi dall’avvocato Antonio Mencobello, dovranno scontare rispettivamente 6 anni 9 mesi e 5 anni e 3 mesi di reclusione; Carlo Balzamo, settimese di 30 anni, anche lui difeso dall’avvocato Antonio Mencobello, è stato condannato a 2 anni. Il chivassese Antonio Guglielmino, 42 anni difeso dal legale Simone Buffo, dovrà scontare una pena di 1 anno e 6 mesi.

Leggi anche:  Bunker officina della droga scoperta dai carabinieri | VIDEO

“Filone” campano…

Domenico Cecco, 42 anni di Castellamare di Stabia (Na), ha rimediato una pena di 6 anni e 1 mese, mentre sua moglie, Filomena D’Aniello, 48 anni, difesa come il marito dall’avvocato Francesco Iovane, dovrà scontare 4 anni; Francesco Paolo Spagnoletta, 38 anni di Casola di Napoli, e il fratello Umberto , 35 anni di Lettere (Na), difesi entrambi dal legale Gennaro Somma, sono stati condannati rispettivamente alla pena di 3 anni e 2 mesi e 4 anni 5 mesi e 15 giorni di reclusione. Mario Maglione, 58enne di Castellamare di Stabia (Na) difeso dall’avvocato Domenico Casola, è stato condannato a 2 anni. Infine, il chivassese Antonio Guglielmino, 42 anni difeso dal legale Simone Buffo, dovrà scontare una pena di 1 anno e 6 mesi. Per la GroupAma è stato predisposto un risarcimento provvisionale di 5mila euro mentre per l’Allianz oltre 100 mila euro.