Evasione da oltre 100 mila euro. Nei guai un  carrozziere  in “nero” di San Carlo Canavese.

Evasione da oltre 100 mila euro

Erano stati i Finanzieri della Tenenza di Lanzo Torinese, nel novembre del 2018, ad individuare un’officina meccanica completamente abusiva che operava nel territorio del comune di San Carlo Canavese.  All’interno del garage del meccanico abusivo, infatti, le “Fiamme Gialle” lanzesi , guidate dal luogotenente Michele Veneziano (nella foto) avevano rinvenuto due automobili di proprietà di soggetti terzi, e dunque in corso di riparazione.

Carrozzeria “attiva”

Nonché tutta l’attrezzatura normalmente utilizzata dai meccanici quali banchi da lavoro, attrezzi vari per la riparazione dei motori (trapani, avvitatori, giraviti, pinze e chiavi di ogni genere), ricambi vari (candele, cuffie, filtri – alcuni dei quali ancora imballati nella confezione d’acquisto) e, montato nel cortile dell’abitazione, addirittura un ponte sollevatore. I Finanzieri, quindi, avevano proceduto al sequestro dell’officina abusiva e di tutte le attrezzature utilizzate per l’esercizio “in nero” dell’attività di riparazione delle automobili.

Leggi anche:  Agente immobiliare finge acquisto di una casa: poi sparisce con la caparra del cliente

Maldestro “meccanico”

Al maldestro “meccanico” erano anche state contestate le prescritte violazioni alla normativa in materia di commercio nonché a quella sul trattamento dei rifiuti. In concomitanza con il sequestro le “Fiamme Gialle” avevano anche avviato una verifica fiscale per l’accertamento delle infrazioni concernenti le imposte sui redditi e sul valore aggiunto. L’attività ispettiva si è ora conclusa con la segnalazione del responsabile all’Agenzia delle Entrate quale “evasore totale” e con l’accertamento di oltre 100.000 Euro di elementi positivi di reddito non dichiarati e di un’I.V.A. evasa pari ad oltre 22.000 euro.