Falso cieco scoperto dai carabinieri: si tratta di un pensionato di 77 anni di Torino.

Falso cieco scoperto dai carabinieri

L’uomo, un pensionato italiano di 77 anni, ha percepito indebitamente la pensione di invalidità, truffando quasi 60mila euro in sette anni (tra assegno di accompagnamento pensione di cieco assoluto). È stato ripreso al mercato a fare la spesa, sull’autobus e mentre coltivava l’orto. Conduceva una vita normale.

Pensione di invalidità e altri benefici

Ma per lo Stato, un 77enne residente a Torino,era affetto da cecità totale. E per questo motivo incassava la pensione di invalidità assoluta. L’uomo, dichiaratosi cieco assoluto, oltre i benefici collaterali concessi dall’autorità Comunale quali il parcheggio riservato per invalidi presso l’abitazione o l’essere in lista per la concessione dei buoni taxi annuali, percepiva una pensione d’invalidità.

L’indagine dei carabinieri

A scoprire il falso invalido sono stati i militari della Stazione Carabinieri di Torino Borgo Dora, che hanno denunciato alla Procura di Torino l’anziano per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. Attraverso servizi di pedinamento, e filmando l’uomo di nascosto, i militari hanno scoperto che l’uomo conduceva una quotidianità assolutamente ordinaria. È stato ripreso, infatti, mentre viaggiava in autobus, intento a lavorare la terra all’orto, o mentre camminava normalmente senza l’ausilio di bastone, o cane guida. Andava normalmente a riscuotere la pensione, faceva acquisti al mercato.

Leggi anche:  Ivrea nel calendario storico dei Carabinieri 2019

La denuncia

L’uomo è stato denunciato dai carabinieri e ora rischia di dover restituire all’Inps le somme indebitamente percepite negli ultimi annii n virtù dell’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato che gli viene mossa.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Il Canavese Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Il Canavese: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Vuoi ritrovare ilcanavese.it sul desktop del tuo smartphone?
LEGGI ANCHE: Come aggiungere il nostro sito alla schermata home del cellulare