Femminicidio del novarese: Gabriele Giovanni Lucherini, 46 anni, residente in paese, era già stato arrestato a luglio in preda ai fumi dell’alcol.

Femminicidio del novarese

Una donna di 46 anni, Sara Pasquali, è stata uccisa mercoledì 10 gennaio, nella sua abitazione di Sozzago, Novara. I carabinieri hanno fermato e portato in caserma il suo compagno, Gabriele Lucherini, di 46 anni.

I fatti di luglio

Lucherini era già stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per oltraggio e rifiuto di fornire le proprie generalità. A luglio aveva tentato di transitare con la propria auto in San Rocco, chiusa per la festa rionale.

Fermato dagli organizzatori ha inserito la retromarcia e ha percorso un centinaio di metri rompendo le centraline e i tubi del gas di diversi residenti.

Sul posto erano subito intervenuti gli agenti del comando unico di polizia municipale che stavano prestando servizio di sicurezza alla festa rionale. L’uomo, dopo essersi rifiutato di salire sull’ambulanza del 118, ha cominciato a inveire contro gli agenti, i quali hanno immediatamente chiamato rinforzi ed erano arrivate altre due pattuglie della polizia municipale, seguite dai carabinieri di Trecate.

Leggi anche:  San Maurizio: lascia il cane al sole sul balcone, condannata per maltrattamenti

Continuando a dare in escandescenza l’automobilista è stato infine condotto in arresto al comando di Villa Cicogna a Trecate. Processato per direttissima nella mattinata di sabato è stato rinviato a giudizio e sottoposto all’obbligo di firma.