Fucili e una pistola rubata ritrovati in un casolare isolato. Denunciato un 62 per ricettazione.

Fucili e una pistola rubata ritrovati in un casolare isolato

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Pinerolo hanno effettuato una serie di operazioni. Nell’ambito del contrasto ai reati predatori, sono riusciti a individuare all’interno di un casolare isolato, situato in San Secondo Pinerolo, un deposito di numerosi oggetti provento di furto. In particolare i militari hanno ritrovato al suo interno una pistola e un fucile rubati alcuni giorni prima a Luserna San Giovanni,
 circa 600 munizioni di vario calibro

Rinvenuto anche altro materiale rubato di recente

Gli uomini dell’Arma, inoltre, hanno rinvenuto numerosi pneumatici di diversa tipologia, rubati a metà aprile all’interno di una ditta di Villafranca Piemonte, un computer portatile, rubato a gennaio a San Germano Chisone, e numeroso altro materiale sul quale sono in corso accertamenti per risalire alla loro origine, tra cui attrezzature varie del settore edile, meccanico e da giardinaggio, orologi, pentolame in rame, una betoniera, alcuni idro-pulitrici e alcuni generatori.

A finire nei guai un 62enne, proprietario della struttura

I Carabinieri hanno denunciato per ricettazione il proprietario del casolare, un uomo di 62 anni di San Secondo di Pinerolo, titolare di un allevamento di bovini. Inoltre, tra gli animali del suo allevamento, i Carabinieri hanno anche rintracciato un vitello in buone condizioni, sottratto a inizio aprile da un’azienda agricola di Frossasco. Il vario materiale, al termine dei vari accertamenti sarà restituito ai legittimi proprietari.