In possesso di un coltellino ciriacese condannato a 4 mesi. Si tratt di un 43enne.

In possesso di un coltellino ciriacese condannato a 4 mesi

Dovrà scontare una pena detentiva di 4 mesi e pagare una sanzione del valore di 800 euro. E’ questa la sentenza di primo grado emessa nella giornata di lunedì 26 novembre dal giudice del Tribunale di Ivrea Anna Mascolo nei confronti dell’imputato Mario V., già con precedenti, che ha dunque confermato la richiesta del Pubblico Ministero.  E’ stato trovato in possesso di un coltellino.

Lama da 8 centimetri

L’uomo, quarantaquattrenne residente a Cirié, è stato riconosciuto colpevole di porto d’armi non autorizzato. Il corpo del reato? Un coltellino, con una lama lunga 8 centimetri, rinvenuto dai militari  durante una perquisizione effettuata in un posto di blocco. I fatti, avvenuti a Ciriè, risalgono al mese di marzo del 2017.

L’uomo si è giustificato: “Mi serve per lavoro”

L’avvocato Matteo Bodo, legale difensore dell’imputato, ha sottolineato come il suo assistito si trovasse in una situazione “neutra” e ne ha chiesto pertanto l’assoluzione, alla luce anche delle spontanee dichiarazioni che Mario V. ha voluto rilasciare. Il ciriacese, infatti, ha giustificato la presenza dell’oggetto sostenendo che il coltellino era un arnese usato all’epoca per lavoro in quanto veniva utilizzato dall’imputato per tagliare l’involucro protettivo dei bancali.