Lancia cocaina dal finestrino dell’auto durante un inseguimento. Un uomo di 28 anni di origine albanese è stato arrestato dai militari dell’Arma a Valperga.

Lancia cocaina dal fienestrino dell’auto

Un 28enne arrestato dai carabineri lancia cocaina dal finestrino dell’auto, durante un inseguimento con i militari dell’Arma e finisce nei guai con la giustizia. Succede in Canavese. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea hanno arrestato in flagranza di reato H.G., 28enne albanese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lunedì sera un equipaggio Radiomobile in servizio perlustrativo a Valperga, lungo la via Peradotto, ha notato dei soggetti sospetti all’interno di una Fiat Seicento. Alla vista dei carabinieri, infatti, l’auto si è data repentinamente alla fuga generando così un inseguimento che si è concluso a Cuorgnè, sulla strada Provinciale 460.

Inseguimento tra Valperga e Cuorgnè

Durante l’inseguimento il passeggero anteriore destro, già noto ai militari, è stato chiaramente visto gettare fuori dal finestrino, per più volte, dei piccoli involucri bianchi, due dei quali, contenenti complessivamente 21,4 grammi di cocaina, sono stati recuperati dai carabinieri immediatamente dopo. Il giovane albanese, perquisito, è stato trovato anche in possesso di tre banconote da 20 euro, ritenute provento dell’illecita attività di spaccio. Sostanze stupefacente e denaro contante sono stati sottoposti a sequestro.

Leggi anche:  "Sei un nero": razzismo in classe

28enne nei guai

Il 28enne è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura di Ivrea, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Dopo la convalida dell’arresto, tenutasi martedì mattina innanzi al Gip di Ivrea, il 28enne è stato scarcerato.