Maltrattava la compagna e picchiava il figlio con il sacchetto del pane. IVREA

Maltrattava la compagna e picchiava il figlio con il sacchetto del pane

Due anni e quattro mesi. E’ questa la pena richiesta dal pubblico ministero del Tribunale di Ivrea per un uomo che maltrattava a più riprese la compagna. ed ha, infine, infierito anche sul figlio colpendolo in viso con un sacchetto di pane. E’ stato questo l’episodio che ha convinto la donna a sporgere denuncia nei confronti dell’uomo che amava.

Si sono conosciuti nel 2004 sui social network

La conoscenza tra i due risale al 2014. Su un social network e poco dopo ne era nata una relazione, proseguita con la nascita di loro figlio l’anno successivo. Nonostante i sentimenti, troppa la gelosia tra i due. Soprattutto da parte dell’imputato. Che, infatti, vedeva ovunque menzogne e possibili tradimenti da parte della sua compagna. Questo era un fattore scatenante per violenti litigi che, spesso, finivano con l’intervento dei Carabinieri.  La donna ha trovato il coraggio di denunciare ed ora, per l’uomo. Due anni e quattro mesi di carcere è la pena richiesta dal Pubblico Ministero.

Leggi anche:  Perinetti attacca Sertoli: "Il Lungo Dora è vittima di incuria"