Nasconde le dosi di crack all’interno della luce di cortesia della sua auto. 36enne italiano arrestato dalla Polizia per spaccio.

Nasconde crack nella luce di cortesia

36enne arrestato per aver nascosto crack nell’auto. E’ successo a Torino. Si è mostrato sin da subito insofferente al controllo di Polizia. Questo perché all’interno dell’autovettura, nella luce di cortesia, nascondeva 14 dosi di crack. E’ accaduto giovedì sera.

Vecchia utilitaria

Gli agenti del Commissariato “Barriera Nizza”, mentre monitoravano l’area di competenza, hanno notato a bordo di una vecchia utilitaria un cittadino che nel palese tentativo di non farsi vedere, in via Onorato Vigliani angolo via Nizza, in presenza del semaforo rosso, ha arrestato la marcia diversi metri prima della linea di arresto per evitare di affiancarsi alla volante. Il conducente ha poi ripreso la marcia, ha sorpassato gli agenti ed ha svoltato repentinamente a destra.

Interventi degli Agenti

Gli operatori, insospettiti, lo hanno fermato per un controllo in piazza Bengasi. L’uomo, un italiano di 36 anni senza occupazione lavorativa, è stato trovato in possesso di 360 euro in contanti e, all’interno del veicolo, in particolare nella luce interna dell’abitacolo aveva creato una cavità dove nascondeva lo stupefacente già suddiviso in dosi. Il 36enne italiano arrestato dalla Polizia per spaccio.