Operaio cade da una pressa in uno stabilimento di Borgaro Torinese, il proprietario cerca di impedire la chiamata ai soccorsi.

Operaio cade da una pressa

Il fatto è avvenuto intorno alle 21 di ieri alla Dobell di Borgaro, azienda che produce penne. Un operaio che stava lavorando su una pressa sarebbe caduto sbattendo la testa a terra. Immediata sarebbe partita la chiamata al 112 da parte dei colleghi ma secondo quanto raccontato dagli stessi lavoratori il titolare avrebbe cercato di impedirlo.

Le dichiarazioni del sindacato

E’ il sindacato con una nota diffusa agli organi di stampa a raccontare il fatto: “il proprietario avrebbe cercato di far annullare l’intervento dei sanitari, ha intimato il licenziamento ad un lavoratore con contratto a termine perché non indossava i tappi (ma visto il momento, si sospetta che il motivo sia altro). Il titolare ha poi proseguito nelle sue escandescenze all’arrivo dei sanitari ed ha ritardato le operazioni di soccorso al lavoratore infortunato”.

Leggi anche:  Bimba investita dal suv davanti all'asilo, uscita dalla rianimazione

L’azienda respinge le accuse

Dall’azienda invece fanno sapere che la ricostruzione fatta non è corretta. Il diverbio sarebbe nato dal fatto che a effettuare la chiamata non sia stato il lavoratore incaricato (come invece previsto nei piani di legge). Il lavoratore infortunato, raccontano, al momento dell’incidente si sarebbe trovato in un’area di competenza non sua.

Le condizioni del lavoratore comunque non sarebbero gravi.