Polizia di Stato, eseguiti ieri controlli straordinari nel campo nomadi di via Germagnano e nella zona di via Principe Oddone e via Cecchi.

Polizia di Stato controlli sul territorio

Prosegue l’attività operativa della Polizia di Stato disposta dal Questore Messina. Si tratta infatti di controlli straordinari ad alto impatto. Nella giornata di ieri, hanno riguardato due aree particolarmente sensibili della città di Torino. Sono stati impiegati quindi oltre 80 operatori. Personale del Commissariato di P.S. “Madonna di Campagna” sono stati coadiuvati da agenti della locale Squadra Mobile, del Reparto Mobile e da personale della Polizia Municipale. La Polizia ha proceduto ad un controllo straordinario del territorio nel campo nomadi di via  Germagnano lato “AMIAT”. Nel corso dell’attività, gli operatori hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso il 6/09/2016 dal Tribunale di Torino relativo ad una baracca disabitata da diverso tempo, già oggetto di sequestro effettuato dal medesimo commissariato nel 2017.

Baracca demolita

La suddetta baracca è stata, pertanto, demolita tramite una pala meccanica. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato Dora Vanchiglia hanno agito congiuntamente ad operatori del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, del Reparto Mobile di Torino, della Divisione P.A.S. della Questura, del Nucleo Cinofili  e del Gabinetto di Polizia Scientifica. Hanno quindi controllato in modo particolare il quartiere Aurora, nella zona compresa fra via Cecchi, Corso Principe Oddone, via Brindisi e via Sassari. Qui, a seguito di una cessione di sostanza stupefacente ad un cittadino italiano, è stato tratto in arresto un senegalese di 31 anni. L’uomo era irregolarmente residente in Italia. A suo carico è stata sequestrata anche la somma di 270 euro. Probabile frutto dell’illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Cantina a fuoco in via Trieste a Rivarolo | FOTO

Unità cinofila antidroga

Sono stati, quindi, controllati i giardini Madre Teresa di Calcutta, i Giardini Alimonda, Lungo Dora Napoli, via Cecchi e Corso Vigevano. Nei pressi di un bar, veniva notato un cospicuo assembramento di cittadini stranieri. Gli operatori di Polizia di Stato procedevano al controllo di 21 persone, 11 delle quali gravate da precedenti di Polizia. Grazie alla segnalazione di Akira, dell’unità cinofila antidroga, veniva infatti rinvenuta, abbandonata per terra fra le macchinette all’ingresso del locale, e sequestrata, una dose di hashish. Personale della Divisione P.A.S accertava, inoltre, la mancata esposizione del prezziario all’interno del locale. Ed elevava quindi una sanzione amministrativa pecuniaria di 900 euro.

Squadra mobile

Personale della Squadra Mobile della Polizia di Stato, quindi, notava nei pressi di via Cecchi, nelle vicinanze di un istituto scolastico, un cittadino gambiano di 27 anni cedere una dose di stupefacente ad un cittadino italiano. Pertanto lo fermava e sottoponeva ad un controllo. L’uomo è stato infatti trovato in possesso di altre 5 dosi di crack. Lo straniero,  irregolarmente residente in Italia e pluripregiudicato infraquinquennale per reati specifici, è stato tratto in arresto.