Prende le chiavi dal cruscotto dell’auto ferma al semaforo e poi chiede il riscatto: arrestato dalla Polizia.

Prende le chiavi

Dall’auto ferma al semaforo, condotta da un 57enne italiano, prende le chiavi tirando dei pugni sul vetro e sul cruscotto. E lo obbliga ad accompagnarlo   in via Nicola Fabrizi a Torino. Una volta arrivati sul posto, il cittadino marocchino le ha anche tolte  dal quadro pretendendo 50 euro per la restituzione. Al suo no, lo ha pure minacciato e la vittima gli ha così dato 30 €, somma sufficiente per farlo allontanare.

La chiamata alla Polizia

Personale della Squadra Volante del Commissariato San Donato in transito ha risposto la richiesta di aiuto dell’automobilista. I poliziotti hanno trovato ancora nei pressi l’autore del fatto. Si tratta di un cittadino marocchino di 48 anni, irregolare sul territorio nazionale, con a carico numerosissimi precedenti penali per reati contro la persona ed il patrimonio.

L’arresto

Durante tutte le fasi dell’arresto, l’uomo ha mantenuto un atteggiamento altamente offensivo e oltraggioso nei confronti degli operatori di Polizia che procedevano, arrivando a dei gesti di autolesionismo, prontamente neutralizzati, nel tentativo di essere rilasciato. E’ stato tratto in arresto per estorsione e denunciato per resistenza e oltraggio a P.U. e violazione della Legge sull’Immigrazione.