Rebel Firm Ivrea ripulisce il muro davanti al centro sociale al Castellazzo.

Rebel Firm

Lunedì 7 gennaio Rebel Firm Ivrea ha ripulito il muro davanti al Centro sociale al Castellazzo. “Frasi intrise d’odio”, così hanno definito le parole vergate su quel muro ridipinto in pieno giorno. In passato era stata imbrattata anche la loro sede.

L’appello al Comune

I ragazzi hanno anche chiesto un intervento del Comune, annunciando anche altre azioni. Secondo loro non è giusto che lo spazio sia stato assegnato, seppur rivendicato come un’occupazione. In particolare si sono rivolti alla vicesindaco Elisabetta Ballurio. Che non è intervenuta sulla questione, a differenza di un anno fa quando aveva denunciato una manifestazione organizzata dal gruppo politico.

La data scelta

Il 7 gennaio non è una data scelta a caso. E’ la ricorrenza della strage di Acca Larentia avvenuta a Rama nel 1978. Vennero uccisi due giovani  attivisti del Fronte della Gioventù Franco Bigonzetti e Francesco Ciavatta. Furono assassinati davanti alla sede dell’MSI in via Acca Larentia appunto.