Sacra di San Michele a fuoco. E’ accaduto la notte scorsa, difficile le operazioni di spegnimento dell’incendio, visibile da diversi chilometri.

Sacra di San Michele a fuoco

L’incendio ieri sera, ma già intorno alla mezzanotte tutto era risolto, o quasi. Le operazioni di messa in sicurezza dell’area sono comunque proseguite tutta la notte.
L’incendio divampato ha avvolto il tetto dell’abbazia che domina la bassa Val di Susa. Il monumento è attualmente interessato da lavori di ristrutturazione.

I soccorsi

Quando è scattato l’allarme sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i Carabinieri la Croce Rossa di Avigliana. Difficili i soccorsi proprio a causa della dislocazione della Sacra; altro problema che hanno dovuto affrontare i vigili del fuoco è stato il difficile approvigionamento dell’acqua.

Ignote le cause dell’incendio

Ancora ignote le cause dell’incendio sul quale stanno indagando i carabinieri. Fortunatamente non ci sono stati feriti: i tre padri rosminiani che dimorano nella Sacra di San Michele sono stati evacuati e stanno bene, per loro solamente tanta paura. Ancora da accertare i danni invece causati al monumento.
All’interno della chiesa riposano diversi membri dei Savoia.