Soccorso Alpino e Speleologico del Piemonte questa mattina ha trovato la salma di uno sfortunato cercatore di funghi disperso a Pinasca da domenica scorsa.

Soccorso Alpino e Speleologico

Intorno alle ore 10 di questa mattina una squadra del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS Piemonte) ha infatti trovato la salma di B. A., cercatore di funghi di 78 anni. Lo sfortunato fungaiolo era disperso dalla giornata di domenica 3 giugno scorso. Dopo che nella tarda mattinata di ieri era stata trovata la sua automobile parcheggiata in località Serre Marchetto, Comune di Pinasca (To), erano state avviate le ricerche in una zona impervia caratterizzata da fitti boschi, salti rocciosi e valloni scoscesi.

Le ricerche

In serata anche a causa dei forti temporali in zona le operazioni erano state interrotte per non compromettere l’incolumità degli operatori del Soccorso Alpino. Questa mattina le condizioni atmosferiche hanno consentito la riapertura delle ricerche che hanno dato esito positivo a una quota di 1090 metri circa sulle pendici del Cucetto.

Leggi anche:  Muore dopo le dimissioni dall'ospedale di Cuorgnè

Operazioni di recupero

La squadra cdel Soccorso Alpino che ha quindi effettuato il ritrovamento era stata dislocata lungo una gola al fondo della quale è stato rinvenuto il corpo, deceduto probabilmente in seguito ai traumi procurati precipitando dai pendii soprastanti. Le operazioni di recupero dell’uomo, rese particolarmente complicate dal terreno impervio, sono dunque state effettuate con l’utilizzo dell’elicottero dei Vigili del Fuoco. Mentre hanno partecipato alle operazioni anche Croce Rossa Italiana e Anti Incendi Boschivi.