Sorpresa: la telecamera funziona solo a metà. In frazione Devesi di Ciriè.

Sorpresa: la telecamera funziona solo a metà

“Ma il semaforo intelligente di frazione Devesi è già rotto?”. S’interroga, perplesso, il cittadino dopo aver saputo che il “varco elettronico” installato dall’Amministrazione comunale, da oltre un anno, all’incrocio di Devesi non ha registrato il passaggio della Fiat “Punto”. L’utilitaria, di color grigio, che domenica sera,  7 luglio, dopo aver  investito la bicicletta con in sella madre e figlioletto, si è come volatizzata.

Riprese solo in «entrata»

Il funzionamento del “varco elettronico” viene chiarito dall’assessore comunale Fabrizio Fossati: “L’impianto all’incrocio scatta soltanto fotogrammi dei mezzi “in entrata”. Ovvero che provengono da Robassomero verso Ciriè non nella direzione opposta”. Quindi la targa dell’auto del “pirata della strada”, sbucata da via della Chiesa, non è rimasta memorizzata. Questo perchè il semaforo non è dotato di una videocamera, diciamo a 360 gradi, che potrebbe immortalare l’intero incrocio.

I controlli della Tenenza

Ma i carabinieri comandati dal tenente Andrea Zendron dalla mattinata di lunedì 8 luglio stanno visionando tutte le telecamere, in particolare quelle esterne alle abitazioni private, presenti dall’incrocio di Devesi sino a Robassomero, località Vastalla compresa, per raccogliere qualche fotogramma utile all’identificazione dell’auto. Gli uomini dell’Arma stanno lavorando anche sull’identikit fornito dai testimoni.