Spara al ladro, indagini sul colpo in Tabaccheria questa notte tra San Bernardo di Ivrea e Pavone.

Spara al ladro

Il titolare della Tabaccheria tra San Bernardo di Ivrea e Pavone spara al ladro e lo uccide. E’ successo questa notte e proseguono le indagini della Polizia di Ivrea coordinati dal vicequestore Giorgio Pozza sul tentato furto finito nel sangue. Intanto sui social è scoppiata la “rissa” a colpi di post.

La dinamica

Gli accertamenti sono ancora in corso, ma da una prima sommaria ricostruzione il commerciante, che abita al piano superiore del negozio, è sceso nel locale dopo aver sentito dei rumori. Si è trovato così faccia a faccia con i malviventi. Erano in tre. Ne sarebbe nata una colluttazione. Poi, come confermato anche da alcuni testimoni, sarebbero stati esplosi alcuni colpi di pistola. Uno fatale. L’uomo morto è di origine moldava. I due complici sono riusciti a fuggire.

I colpi in passato

La Tabaccheria in passato era già stata presa di mira dai banditi. La Winner Point aveva subito dodici attacchi in alcuni casi da una banda che usando i tombini prelevati in strada sfondava le vetrine. Il commerciante si era già trovato faccia a faccia con i malfattori per tutelare la sua proprietà.

Leggi anche:  Non paga le consumazioni e minaccia la barista: 31enne arrestato

Le indagini

Questa mattina, venerdì 7 giugno, il tabaccaio è stato sentito anche in Procura a Ivrea. Gli inquirenti dovranno stabilire se si è trattato di legittima difesa. Intanto su quanto accaduto è anche intervenuto il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha lanciato l’hashtag sui social “iostocoltabaccaio”.