Spariti videopoker: ex barista denunciato. A Ciriè.

Spariti videopoker: ex barista denunciato

Videopoker: non si fermano i controlli della Tenenza della Guardia di Finanza di Lanzo Torinese. Sono infatti costanti i controlli che i Finanzieri delle Fiamme Gialle attuano nei confronti dei locali dove sono installati “congegni da intrattenimento e divertimento”.

Controlli capillari

Nell’ambito di queste attività i Finanzieri della Tenenza di Lanzo, diretti dal Luogotenente Michele Veneziano , hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ivrea, tale S.D., un sessantaduenne residente a Ciriè, ex gestore di bar. L’ex barista, infatti, all’atto del sequestro di alcuni apparecchi videopoker, avvenuto tempo fa, era stato nominato custode giudiziale delle videoslot.

Ex barista denunciato

Convocato dai Finanzieri che dovevano procedere alla distruzione degli apparecchi disposta dal Tribunale di Torino, è stato trovato non più in possesso dei materiali che doveva custodire. L’uomo si è così procurato una denuncia per violazione all’articolo 335 del codice penale, che sanziona la violazione colposa ai doveri della custodia giudiziale con la pena della reclusione fino a sei mesi o, nei casi più lievi, con la multa fino a 300 Euro.