Sta facendo discutere in frazione Spineto di Castellamonte il trasferimento di don Luca Pastore, che sarà operativo da settembre. I parrocchiani hanno dato vita anche ad una pagina facebook per chiedere di non mandare via il religioso.

Trasferimento di don Luca

C’è in Canavese un’intera comunità senza parole e profondamente scossa dal dover «separarsi» dal suo amato parroco. Succede a Castellamonte e in particolare in frazione Spineto, dove hanno destato qualche mugugno le nomine dei nuovi sacerdoti operate dal vescovo di Ivrea, Monsignor Edoardo Aldo Cerrato. Dal primo di settembre, infatti, come Amministratore parrocchiale della Parrocchia della Natività della Beata Vergine Maria in Spineto e della Parrocchia di S. Anna in Sant’Anna Boschi ci sarà don Angelo Bianchi, già Arciprete della Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo nella città della Ceramica. Don Luca Pastore (in foto) lascia quindi Spineto.

Fulmine a ciel sereno

Un fulmine a ciel sereno che si è abbattuto sulla frazione domenica scorsa, quando al termine della Santa Messa il religioso ha annunciato ai parrocchiani il «trasferimento». Increduli soprattutto i più giovani, che hanno chiesto allo stesso Don il perché del cambiamento. Sarà un «addio» doloroso. Don Luca è da tempo un punto di riferimento per la comunità spinetese, che, grazie a lui, è tornata agli splendori di qualche anno fa, prima della morte di Don Conta. Il parroco è, infatti, riuscito a formare un gruppo di catechisti che via via è passato da pochi elementi e decine di ragazzi. Con il suo modo di essere pacato e gentile è riuscito a riportare armonia e collaborazione tra le varie realtà presenti nella frazione. La chiesa di Spineto è sempre gremita di giovani che partecipano attivamente alla Santa Messa. Con la collaborazione del Gruppo Ricreativo e del gruppo catechistico sta inoltre riprendendo forma l’Oratorio, che svolge un ruolo fondamentale per l’aggregazione e l’educazione dei ragazzi.

Leggi anche:  Controlli della Polizia a Ivrea nel fine settimana, un arresto | FOTO

Le altre nomine

I castellamontesi e spinetesi hanno anche creato su Facebook una pagina ad hoc dal titolo esplicativo: “Lasciate don Luca Pastore a Spineto”. In poche ore il gruppo social conta già più di 400 iscritti. C’è anche chi sta pensando ad una raccolta firme. Non è l’unico “cambiamento” previsto dalla diocesi di Ivrea. Il vescovo, Edoardo Aldo Cerrato, ha nominato inoltre Vicario parrocchiale delle Parrocchie di S. Giacomo e di S. Michele Arcangelo in Rivarolo Canavese don Gianpaolo Bretti. Vicario parrocchiale della Parrocchia di S. M. Assunta e S. Giorgio Martire in San Giorgio Canavese sarà don Massimiliano Marco. Infine, vicario parrocchiale della Parrocchia dei SS. Pietro e Paolo in Castellamonte è stato scelto P. Davide Damiano, C.O., accolto ad triennium in diocesi di Ivrea.