Baldissero Canavese, comune cardioprotetto. Si è svolta nei giorni scorsi in Municipio la cerimonia della consegna dell’apparecchiatura “salvavita” donata dall’associazione Tiro a Volo “Peroglio”.

Associazione Tiro a Volo “Peroglio”

«Ve lo consegniamo con la speranza che venga dimenticato e mai utilizzato». Con queste parole l’associazione Tiro a volo “Peroglio” ha donato giovedì scorso, 4 ottobre, un defibrillatore al comune di Baldissero Canavese. Un’iniziativa nata quasi per caso pochi mesi fa e accolta favorevolmente da tutto il direttivo dell’associazione sportiva. Nel giro di appena tre mesi il gruppo ha infatti mantenuto la promessa fatta in occasione delle gare regionali dello scorso giugno, svoltesi proprio nel comune di Baldissero.

Baldissero Comune Cardio-protetto

«Noi che pratichiamo lo sport del tiro a volo possiamo essere visti come gente che gira con un’arma o che fa rumore. – ha raccontato il presidente del Tiro a volo “Peroglio” Luciano Buffo – Il rumore è oggettivo ed è parte integrante della bellezza di questo mondo. Per noi il fucile è come una racchetta da tennis, come uno strumento per fare sport». Il presidente ha inoltre evidenziato come il tiro a volo sia infatti uno sport fortemente apprezzato in tutta Italia. «Nelle scorse olimpiadi di Rio de Janeiro, l’Italia ha conquistato 28 medaglie fra oro, argento e bronzo sia nelle categorie maschili che femminili. Senza contare che l’80% dei fucili, delle munizioni e dell’abbigliamento di tutti i tiratori è stato realizzato in Italia».

Cerimonia di consegna

Durante la serata il presidente del gruppo Tiro a volo “Peroglio”, assieme al vicepresidente Marcello Cena e al segretario Paolo Allio, ha infatti spiegato come siano necessarie visite mediche, controlli e permessi per praticare il tiro a volo. «Il nostro gruppo di Baldissero si è dimostrato più volte unito. E quindi pronto alla sfida: contiamo ad oggi 72 iscritti alla Fitav e al Coni e siamo sesti su ben 22 società in Piemonte. Oltre questo risultato, il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni, tra le quali l’aver ospitato una gara più la finale del campionato regionale estivo a squadre». Il gruppo di Baldissero si è inoltre classificato al secondo posto.

Leggi anche:  Parla il ragazzo cacciato dal bus dall'autista: "Ringrazio la ragazza che mi ha dato un passaggio in auto. Gli italiani sono ospitali"

Importante apparecchio salva-vita

Con la donazione di un nuovo defibrillatore messo a disposizione del comune di Baldissero, il gruppo di Tiro a volo “Peroglio” ha inoltre pensato anche alla formazione, tramite corsi BLSD (indispensabili per poter utilizzare l’apparecchiatura in caso di emergenza). «Sappiamo che in paese sono già state formate tramite corsi due persone. Noi ci prendiamo l’incarico di formarne altre. Seguiranno i corsi con la Croce Rossa di Castellamonte e le spese saranno sostenute dall’associazione “Enzo Peroglio”». Il sindaco Luigi Ferrero Vercelli ha ringraziato pubblicamente il gruppo, invitando i presenti ad un momento di ricordo per l’ex presidente Enzo Peroglio. «Speriamo di non dover mai usare il defibrillatore. Sarà installato all’interno del palazzo comunale e comunicheremo a breve come accedervi in caso di bisogno. Il defibrillatore, assieme a quelli presenti negli impianti sportivi, sarà  a disposizione di tutti».