La segnalazione è arrivata l’altro pomeriggio intorno alle 17 è giunta al Servizio tutela fauna e flora della Città metropolitana di Torino.

La segnalazione è arrivata l’altro pomeriggio intorno alle 17  al Servizio tutela fauna e flora della Città metropolitana di Torino. Gli esperti   hanno recuperato il rettile a Moncalieri. Si tratta di un esemplare di Pogona Vitticeps, chiamato abitualmente Drago barbuto, un sauroesotico la cui lunghezza, nei soggetti adulti, può andare dai 60 agli 80 centimetri, mentre i giovani si aggirano sui 20-30 centimetri. Questi sauri sono molto diffusi in commercio per il carattere docile e la facile adattabilità alla vita in cattività: in buone condizioni possono vivere dai 15 ai 20 anni. Il soggetto ritrovato potrebbe essere dunque sfuggito ai proprietari o essere stato abbandonato dagli stessi. Il drago barbuto è stato portato presso il Canci, Centro animali non convenzionali dell’ospedale veterinario della facoltà di medicina veterinaria dell’Università di Torino dove verranno fatti accertamenti sul suo stato di salute e, in caso non fossero rintracciabili i proprietari, verrà quindi portato nel rettilario dell’Oasi degli animali di San Sebastiano da Po, centro faunistico convenzionato con la Città metropolitana di Torino