2+2=Albisola+Castellamonte, mostra d’arte ceramica con opere di Giacomo Lusso, Gianni Piccazzo, Sandra Baruzzi, Guglielmo Marthyn. Taglio del nastro venerdì 18 maggio alle 17.

2+2=Albisola+Castellamonte taglio del nastro

Ultimi preparativi per “2+2=Albisola+Castellamonte”, mostra d’arte ceramica con opere di Giacomo Lusso, Gianni Piccazzo, Sandra Baruzzi, Guglielmo Marthyn. La “collettiva” nasce quindi come contributo all’edizione di Buongiorno ceramica 2018! Buongiorno Ceramica si sviluppa per fare conoscere al pubblico il mondo che ruota attorno alla produzione della ceramica artistica, artigianale e di design in Italia. Sono tante le storie raccontate dalle 36 città italiane della ceramica. Storie di grandi invenzioni artistiche e tecniche. Ma anche storie di lavoro e di passione, che ancora oggi risuonano come un’eco nelle botteghe, nei laboratori e negli studi ceramici che apriranno le porte in occasione di Buongiorno Ceramica!

Passione per l’arte ceramica

Il comune denominatore della mostra 2+2=Albisola+Castellamonte è quindi la passione per l’arte ceramica. I quattro artisti Lusso, Baruzzi, Marthyn, Piccazzo, a modo loro, infatti si appropriano della terra. E la modellano. La smaltano. Quindi la trasformano in opere uniche. In percorsi dunque estremamente personali che entrano in comunicazione e uniscono per scambio di ospitalità due città della ceramica: Albisola e Castellamonte.

Leggi anche:  Cuorgnè: inaugurata la mostra “Carlo Alberto Archeologo in Sardegna”

Cantiere delle arti

La sede espositiva della mostra “2+2=Albisola+Castellamonte” sarà il “Cantiere delle arti Castellamonte”. Appuntamento quindi in Via Pasquale Educ, 40. Inaugurazione: venerdì 18 maggio 2018 ore 17,00. Periodo espositivo: dal 18 maggio al 9 giugno 2018 orario: 19/20 maggio ore 10.00-12.00 / 16,00 19,00 tutti i venerdì dalle 16,00 alle 19,00, tutti i sabati dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00 durante la settimana si riceve con appuntamento telefonando al cell. 3403755732. Organizzazione Cantiere delle arti Castellamonte, con Assessorato alla Cultura Città di Castellamonte. Ingresso gratuito.