Al museo con il bebè. Dal mese di settembre l’ufficio anagrafe di Borgaro distribuirà il “passaporto culturale” alle famiglie dei nuovi nati.

Al museo con il bebè

Il comune di Borgaro ha aderito a un’iniziativa promossa dall’ospedale Sant’Anna di Torino. L’idea è nata nel 2014. Vi hanno aderito molti prestigiosi partner. Questi sono la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus, il Museo Civico d’Arte Moderna, Abbonamento Musei Torino Piemonte e Osservatorio Culturale del Piemonte. L’obiettivo è creare un’opportunità educativa per i nuovi genitori.

Gratis fino al primo anno d’età

L’agevolazione si potrà utilizzare fino al primo anno d’età. Le famiglie entreranno senza pagare nei musei piemontesi. Il “pass” sarà valido in qualsiasi giorno dell’anno e senza alcun tipo di limitazione. Il comune capofila è Caselle. Collabora l’AslTo4. Il lavoro è stato portato avanti dal consigliere delegato Marcella Maurin.

Attività per le famiglie

Questo progetto s’accompagna ad altre attività dedicate alle famiglie. Nel primo mandato Gambino è stato sviluppato il programma Altrotempo 0-6 finanziato dal San Paolo. Lo scopo è stato coinvolgere i bambini in età pre-scuola materna. Inoltre è stato istituito il “Pacco Bebè”. Nel corso della secondo mandato Gambino si proseguirà con attività a favore della genitorialità e dell’allattamento.